​Spring 2006
 
A TAVOLA CON IL SOMMELIER


Il Gambero Rosso e i "Vini Intelligenti"


di Antonio Mauriello​
 

Accenti Sommelier : Il Gambero Rosso e i “ Vini Intelligenti” by Antonio Mauriello
 

Il Gambero Rosso è uno dei gruppi più attivi e conosciuti nel mondo per quanto riguarda la promozione e diffusione della cultura enogastronomica italiana. Ogni anno il Gambero Rosso organizza in Italia varie degustazioni di vino ed eventi culinari ad alto livello fra cui la tanto attesa degustazione "I Vini Intelligenti". Gli esperti Sommelier del Gambero Rosso, supervisionati dal sempre presente Daniele Cernilli, ricercano e selezionano annualmente centinaia di vini italiani di buona qualità con un prezzo compreso tra i 7 e i 30 euro (CAN $10 – $40). Il risultato di questo meticoloso lavoro è una pubblicazione annuale, e la grande degustazione che si tiene ogni maggio nel Palazzo della "Città del Gusto" a Roma.

 

"Città del Gusto"…. un nome così, non può che attrarre mille attenzioni! Un intero palazzo dedicato al cibo e al vino proprio al centro di Roma! Una moderna struttura di quattro piani costruita nel 1999 che ospita un wine bar, una moderna osteria, libreria, boutique, ampie sale per degustazioni e terrazza all'aperto. Completano la grandiosa opera, gli studi della stazione televisiva del Gambero Rosso che trasmette 24 ore al giorno via satellite, e la moderna scuola di cucina "Il Teatro della Cucina", dove le lezioni si tengono in una classe a forma di anfiteatro con il relatore che svolge la sua performance sul "palcoscenico" centrale.

 

L'obiettivo principale del lavoro di ricerca dei "Vini Intelligenti" è quello di promuovere vini di buona qualità che vengono venduti al consumatore ad un prezzo accessibile. Si cerca, insomma, di sfatare il mito e la credenza che i vini italiani di qualità siano sempre marchiati da prezzi super gonfiati, e si cerca anche di orientare il consumatore, magari perso nel vasto oceano dei prodotti vinicoli italiani, su scelte "intelligenti".

 

Io ho avuto la fortuna e l'onore di partecipare a tale degustazione nella magica cornice della Città del Gusto a Roma. Prezzo d'ingresso: 30 euro. Molti dei 150 "vini intelligenti "presenti erano provenienti da piccoli produttori, e circa il 40% sono attualmente esportati in Canada.

 

Una degustazione così imponente è sempre molto impegnativa e non è mai una "passeggiata". Io, anzi, la reputo un vero e proprio lavoro che affronto pianificando, preparandomi e concentrandomi a dovere. Questa volta mi organizzai ben in anticipo, acquistando la pubblicazione (già in commercio fin dalla settimana precedente la degustazione) e ricercando cosa avrei potuto trovare e provare. Decisi di affrontare i diversi banchi di assaggio seguendo un itinerario regionale. Mi piace infatti, ritrovare aromi e profumi tipici di una regione nei propri vini.

 

Ed eccomi al lavoro il giorno del tanto atteso evento. Visito dapprima il Piemonte, poi Nordest, poi Toscana e Umbria e per finire, il resto del centro e sud. Mi lascio per ultimo i vini da dessert, dolci e morbidi per chiudere in bellezza. Il mio obiettivo è quello di assaggiare e giudicare almeno la metà dei 150 vini proposti. Tutti i banchi di assaggio offrivano il servizio di un sommelier professionista sempre pronto a fornire informazioni sul vino e sull'azienda, e sempre pronto ad "avvinare" il bicchiere se lo si richiedeva. Rammento ai lettori che, siccome in questo tipo di degustazioni ogni individuo usa sempre lo stesso bicchiere, l'avvinamento (operazione che consiste nel versare un po' di vino nuovo, rotearlo nel bicchiere e buttarlo) e' necessario per eliminare, dal bicchiere stesso, aromi e colore residui del vino precedente.

 

Be'… dopo le quattro ore a disposizione, ne assaggiai "solo" 56! Un po' di malcontento per non aver raggiunto pienamente ciò che mi ero prefissato, ma soddisfatto per aver avuto modo di partecipare ad un tale evento di importanza storica nel panorama vinicolo italiano e internazionale. La Città del Gusto si trova a Via Enrico Fermi 161, Roma, e a gamberorosso.it/portale/cdg/citta.

 

 

Antonio Mauriello è nato e vissuto a Roma dove ha conseguito il certificato di Sommelier A.I.S. nel 1995. Nel 1997 si è trasferito a Ottawa (Canada) dove attualmente risiede insieme a sua moglie Nina e dove svolge, a tempo pieno, la professione di sommelier, giornalista e insegnante di cibo e vino italiano presso vari istituti alberghieri.

 

Our Social Links

 

 

Advertisement


Photo Contest Insider


www.concorsifotografici.com


Advertisement

New Book by Longbridge

 

Click to order

Accenti Comment Guidelines
We welcome and encourage discussion and debate on the articles published on our website. We reserve the right to refuse to post or remove any content that is racist, sexist, or homophobic in nature, or which promotes any form of intolerance and hatred. We also reserve the right to remove content which otherwise promotes or endorses a product or service.



Home | Arts Calendar | Submissions | Writing Contest | Photo Contest | Store | Media Kit

P. O. Box 91510, RPO Robert Montreal, Quebec Canada, H1R 3X2 T. 514-329-3254 F. 514-329-4085

We acknowledge the financial support of the Government of Canada through the Canada Periodical Fund of the Department of Canadian Heritage.